Follow by Email

jueves, 12 de septiembre de 2013

ERNESTO SALOMONE - PARANÁ - ARGENTINA



Nací en Concepción del Uruguay, Entre Ríos, en julio de 1988. Viví los primeros años de vida en esa ciudad, hasta que de bastante chico todavía me vine con mi familia aquí a Paraná.
Dibuje desde niño, siempre. Siempre encontré en el dibujo un grato medio de expresarme y de estimular mi creatividad. Esto, sin embargo (y no comprendo hoy por qué razón) se interrumpió en mi adolescencia, periodo de mi vida en el que abandoné por completo este arte.
Desde hace poco tiempo, he vuelto a comenzar.
Si bien por momentos en otras épocas sentí el impulso de volver a dibujar, no logró establecerse en mí con constancia, como ahora. Eh vuelto y lo he hecho con muchísimas ganas y gran pasión. Estoy, además, experimentando con la pintura. Soy autodidacta y si bien no he tomado clases nunca, tengo en mente hacerlo en algún momento para lograr enriquecer y pulir más mi arte.



      Ernesto Salomone es descendiente de sicilianos venidos de Leonforte!


"GRUPPO FOLKLORISTICO GRANFONTE" - LEONFORTE - SICILIA



Anche la nostra cittadina di Leonforte - 'la terra dei Branciforti' possiede un gruppo folklorico, chiamato Granfonte nome dal monumento della famosa fontana 'i 24 cannola. Il gruppo nasce nel 1974 con lo scopo di divulgare, recuperare, conservare, tramandare gli spaccati di vita Leonfortese, mettendo assieme nenie, canti, preghiere, feste religiose, proverbi sciogli lingua, motti e un ricco patrimonio di balli e storie d'amore che l'incuria della gente aveva posto nel dimenticatoio. Lo slogan che ha sempre accompagnato il gruppo "di la granfonti figghi semu, dò munti artesina dipinnemu; Taba la chiamavinu l'antichi, la nostra terra ricca e ginirusa. Principi e peblei la guvirnaru e poi all'ultimu l'abbannunaru. Un'usanza antichissima che fa parte della tradizione del nostro paese,che il gruppo porta avanti con entusiasmo, sono gli stornelli Leonfortesi i cui testi variano a seconda delle ocasioni, nascite, nozze, serenate, feste. Un esempio di stornello: Fermiti pedi miu avanti nun iri, chistu è lu veru puntu di cantari. Il granfonte fornisce spettacoli in piazza, dove e possibile ascoltare tutti i canti e i balli tipici di Leonforte. I canti i: Paisi miu, viva lu carrettu, l'emigranti, Nina la mamma, Maricchia la Sanfulippana, u metiri, a vinnigna, a surfara, a nuvena da Matri u Carminu, di San Giuseppi e di Natali, u lamintu ecc. I balli: le fantasie tabarane, la contradanza, i vastuna, le corde, la mazzurca, la polka figurata, lo scotes, le tarantelle, a marranzanata, a tamburellata, a srummula ecc. Nell'esecuzione di questi brani, il gruppo viene accompagnato da musicisti con la fisarmornica, u fiscaliettu, il tamburello, u bummulu, la chitarra, u marranzanu. Nell'ambito del ferragosto Leonfortese il gruppo organizza con il patrocinio del Comune " il Folk Festival International Paisi miu" come momento di scambio interculturale delle diverse tradizioni e con orgoglio possiamo affermare che sicuramente per qualità, sia artistiche che organizzative è stato paragonato dai vari gruppi di tutto il mondo che negli anni hanno partecipato ai migliori festival internazional. Il gruppo vanta di centinaia e centinaia di spettacoli in tutto il Mondo. Il coreografo del gruppo Granfonte Tanino Piccione.




miércoles, 11 de septiembre de 2013

I PICCIOTTI DA PURTEDDA - AGRIGENTO - SICILIA - ITALIA


L'associazione Folk "I Picciotti da Purtedda" è nata nel Maggio del 2002 con il preciso scopo di portare in giro per il mondo le nostre tradizioni, la nostra cultura e la nostra storia.

Il gruppo è composto principalmente da ragazzi e ragazze, noi abbiamo un'orchestra molto professionale composta da tipici strumenti siciliani come: Fiscaletto, Marranzano, Tamburello, Chitarra, Fisarmonica e il Mandolino.

Le coreografie sono studiate da Maria Rita Napoli, la musica è diretta da Mauro Samaritano e Giuseppe Carbone.

Questo gruppo ha partecipato a molte manifestazioni folkloristiche in tutta l'Italia e in giro per il mondo.
In Sicilia "I Picciotti da Purtedda" hanno partecipato a manifestazioni in quasi tutta la regione, di queste ricordiamo le più importanti come: Palermo e Catania ove si svolge L'Internetional Folk Festival, Il festival del Folklore di Giarre, Festival del Folk "U miu Paisi", senza contare tutte le volte che si è stati a Vicari per la "Sagra del Castello", molto recentemente siamo stati a Caccamo.
Ogni anno partecipiamo al più importante Folk Festival del mondo "Il Mandorlo in Fiore" che si tiene ad Agrigento ogni Febbraio, dove vengono gruppi da tutte le parti del mondo.

In giro per l'Italia ricordiamo due importantissimi festival a cui abbiamo partecipato: quello di Atina (Frosinone) dove abbiamo riscosso molto successo ed un altro grandissimo festival in Calabria.

Come ho già detto prima, siamo stati in giro per l'Europa e questi sono solo alcuni dei festival: Francia (Lurcy Levis), Serbia (Belgrado), Polonia (Zacopane), di nuovo in Serbia (Nis) dove si tiene ogni anno il "Festival dei Studenti", Bulgaria (Razgrad), di nuovo in Polonia "Swidinica" e l'ultimo Folk Festival è stato in Francia (Puy en Velay) dove abbiamo riscosso moltissimo successo.

I tipici costumi siciliani sono composti da scarpe nere antiche, calzamaglia, pantaloncini neri con dei bon-bon ai lati, camicia, gillet e bon-bon intorno al collo. Quello femminile è composta da un lungo vestito con un tamburello.

Il gruppo propone danze popolari dedicate ai pescatori come "Ietta la Riti" che racconta dei pescatori quando tornavano da lunghi viaggio.
Ci sono anche molte serenate come "Nicuzza" che racconta di un uomo che ama follemente una donna e le regala questa splendida melodia.
I musicisti hanno nel loro repertorio una marea di canzoni e tarantelle a dir poco spettacolari!

Una delle canzoni più conosciute al mondo è "Ciuri Ciuri", che come "Vitti na Crozza" è già da tempo nel nostro repertorio musicale.

In ogni esibizione non manca mai il momento per far ballare tutti gli spettatori, con Muzurke, Polke e  Tarantelle, è un divertimento assicurato! Perchè dopo tutto il Folk è questo.

Una breve descrizione di Agrigento dal punto di vista geografico: Nella sua storia questa città ha avuto quattro nomi κράγας per i Greci, Agrigentum per i Romani, Girgenti Kerkent per gli Arabi ed ora per tutti noi è Girgenti dal 1929. 

La tipica bandiera siciliana è chiamata "Trinacria" è simboleggia le ricchezze di questa terra.

 

 


















































VIDEO

The association folk " I PICCIOTTI DA PURTEDDA" was born in May of 2002 with the express purpose of keeping alive and spreading throughout the world folk traditions tied to this land of great history and natural beauty. The group is composed of young boys / girls college and have an orchestra that plays live instruments with typical Sicilian: Sicilian friscaletto, marranzano, tambourines, guitars, accordions, percussion popular, mandolin; choreography are entrusted and directed by Salvatore Carbone and maria rita napoli . The songs are edited by prof. Mauro samaritano The music was directed by Prof. Giuseppe carbone The group has participated in many folklore events held throughout Sicily (Opening of the manifestation of peace Palermo, Catania international folklore festival, festival of folklore Giarre, fetival international folklore "u miu pais", International Folk City Vicari castle,) from the first year of his training was in the big International Festival of Folklore "mandorlo in fiore" held in Agrigento • in Italy (31 th Cannes International folklore Atina Frosinone, Linosa folk festival, festival calabria) vicari folk festiva, caccamo folk folk festival viagrante catania, catania le ciminiere Festival del folkore u paisi miu leonforte festival del folkore giarre catania • Europe (France (Gannat,) lurcy.levis, Serbia beograd)polonia Zacopane,bulgaria razgrad,polonia swidinica serbia nis , francia le puy en velay Receiving considerable public success and critical acclaim The clothes are created bymaria rita napoli , the group has in fact adopted more traditional dress for every type of dance. The group proposes a dance dedicated to the fishermen, "ETTA LA RITI" very impressive as it is choreographed a special time of the return of fishermen after a long night of hard work, where their women with the lamps illuminate the way of land. The choreography is busy the whole group. Another beautiful melody and the serenade of love "Nicuzza" where the man must win the heart of a girl with a serenade of gladdening sweet words of love. 1 is committed to serenade the couple and the whole group Traditionally the group "I PICCIOTTI DA PURTEDDA" has created a tarantella, naming it "tarantella festival" bringing special moments of joy and liveliness in the sounds and dance, obviously the dances are performed by 6 / 8 pairs. One of Sicily's traditional choreography of the years 800 and "cummaredda" is detailed and listed with the women who carry a jug of terra cotta "by calling the “QUARTARA" and go to tap into a fountain of water, then bring to their homes, on the way young people see a girl in love to begin to sing love songs to which the other girls remain puzzled phrases of love. The choreography and composed of 6 / 8 pairs While the TARANTELLA GIURGINTANA "that depicts the great Agrigento Valley of Temples, evocative moments, as is usually danced in the temple of concord dance is realized by the whole group. One of the most beautiful folk songs now known in all parts of the world an
evocative moments, as is usually danced in the temple of concord dance is realized by the whole group. One of the most beautiful folk songs now known in all parts of the world and "ciuri ciuri", the group participates in dance and song Other tarantella is "VENI CCA BEDDRA , upon which the group is its charm and singing and music, plus plots of figurative dancers, where they try to conquer the girls at the ball and committed 8 / 10 pairs The group used to represent all of the moments of the show and the popular traditions of ancient Sicily, in fact at a time when the show is a must represent the time of harvest to the entire group participates in choreography. It is implied that the group will perform during the show with songs friscalettate typical Sicilian A brief description of region represented by the group / from the point of view of geography /. Agrigento (Girgenti in Sicilian) is a town of 59,158 inhabitants included in an urban area of 130,000 inhabitants. The capital of the province of western Sicily. Its history has had four names: Ἀκράγας for the Greeks, Agrigentum for the Romans, and Girgenti Kerkent for the Arabs to the Normans. Girgenti was also the official name of the city until 1929, when it changed its name in the. The flag of Sicily (commonly called Trinacria) is the official flag of the Sicilian Region. .The highest peak of the region.


CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/ipicciottidapurtedda?feature=watch

FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/I-Picciotti-Da-Purtedda/108043440431?fref=ts