Follow by Email

domingo, 13 de noviembre de 2011

IOANNA BRAU - BOLOGNA - EMILIA ROMAGNA - ITALIA

 POESIE


IOANNA BRAU è' NATA A BOLOGNA (ITALIA  IL 25 NOVEMBRE SOTTO IL SEGNO DEL SAGITTARIO)
HA STUDIATO NELLA SUA CITTA' ED ABITA NEL CENTRO STORICO BOLOGNESE
SI DILETTA DI SCRITTURA E POESIA SIN DALL'ETA' SCOLARE


IN QUESTA NOTTE

Passi che affondano
tra neve che danza
al comando del vento!
Questa notte
di vuoti a perdere
dentro ad un cuore
che ha ricordi
che si fan brina
e cristalli di lacrime!
Si spengono le luci
su questa recita
senza applausi
mentre la neve
riprende a danzare
incurante di me!


 L'ALIENAZIONE

I dolori son petali d'anima
caduti dal cuore!
Giacciono scomposti
tra pieghe di trascorsi!
Son leggende lontane
di Fate Morgane.
Riemergono a tratti
con cappellai matti
e conigli distratti!
Sono eterni racconti
di confusi resoconti,
in un paese di meraviglie,
chiuso dentro a bottiglie!
Il tempo senza lancette
lancia freccette
d'illusioni e delusioni:
senza più passioni!


L'AUTUNNO

La natura s'addorme,
tra l'umido di foglie
ormai cadute.
Nebbia m'accarezza
mentre colori coprono i rami
ancora......
Un canto in lontananza
sale e si perde.
Un cercator di funghi
attarda il passo.
Dalla brughiera
canto d'allodola
il cor m'incanta.
E di felicità m'è pieno il cuore.
E' meriggio d'autunno
il ciel s'addombra.
Il passo mio s'affretta
nell'incontrar la sera!


NOVEMBRE PIAZZA MAGGIORE A BOLOGNA
Due Ombre
oltre una falce di luce
strette in un abbraccio.
Due ombre
in un angolo di via
mentre San Petronio
sullo sfondo della piazza
mostra la sua faccia migliore.
In questa notte senza stelle
ogni cosa sprofonda e si perde
mentre foschie in ogni angolo
sbiadiscono le case.
La gente non s'attarda.
Appare, passa e si perde:
chissà dove......
Solo due ombre
incuranti di tutto
fanno nuvolette di fiato
sussurrandosi d'amore


SOLO PER I TUOI OCCHI

I TUOI OCCHI: DUE SMERALDI
DONATI AL MIO SGUARDO
NELL'IMMENSO SPAZIO
DI QUESTO MOMENTO.
MENTRE QUESTO AMORE
MI DANZA SUL CUORE
E NOI ABBRACCIANDOCI
CI SCAMBIAMO SORRISI!


COME ROVI GLI ADDII

Come rovi
sento le tue parole
lasciar graffi al cuore
che muto adesso sta
vinto e sconfitto.

MENTRE TU SDRAIATO ACCANTO A ME:SORRIDI....

Ritorno
e come ogni volta
riapro le mie valigie
di vita già stata!
E riallineo gli umori, i sorrisi,
i dolori, i pretesti ed i vissuti!
Sono tutti lì, sdraiati
in bella mostra sul mio cuore!
E tu che sai di loro
guardi, accarezzandomi!
E tra una lacrima
ed un sorriso
mi sussurri d'amore!


ERA IL TEMPO......

Era tempo di glicine e sole
sui vetri:al mattino......
Di rumori smorzati, garbati,
di voci soffuse, di donne sedute,
sulle soglie............
a parlar di chissà che segreti.......
e di uomini rudi al lavoro nei campi,
a lottar con la terra, che tutto sotterra.
...e di coltri spostate: per l'afa...
nei riposi di meriggi: assolati.....
e d'assenze di giovani coppie
nell'ombra: defilate....
per amori puliti e sentiti nei cuori.....
Io bambina in quell'estati lontane,
a saltare nell'aia e per fossi...
e a camminar pei campi di buon passo
e spaventar lucertole e formiche...
in fondo: simpaticamente amiche....
Era l'estate dei miei dieci anni,
pria della tua dipartita dalla mia vita:
....................oh padre!.....................


2 comentarios:

  1. buongiorno, mi piacerebbe avere la tua amicizia su facebook. spero che la chiederai. ciao da luigi bronzetti

    ResponderEliminar