Follow by Email

martes, 18 de septiembre de 2012

Massimo Palmigiano - Palermo - Sicilia

-->


Massimo Palmigiano.

La fotografia è per lui una grande passione ma non ama definirsi un fotografo.
Forse la definizione migliore potrebbe essere “creativo”. Ma questo poco conta alla fine, è lui, e basta, con il suo modo di comunicare, il suo modo di mettere in evidenza e valorizzare la bellezza di ciòche la natura, ci ha dato già.
Forse la sua vita è un viaggio. Proprio come quello che si può fare guardando delle foto, perché no, le sue. Un viaggio attraverso emozioni, sensazioni, luoghi, ambienti, persone, passioni.
Un alchemico fondersi  di passione per le arti, di ricordi, di esperienze, di influssi, di desideri, di sogni, di modi di vedere la realtà che trovano terreno fertile in un animo creativo, appunto, paziente e metodico per dar vita a un "piccolo artista", proprio così, la cui forza sta solo nel volersi sempre migliorare e far sempre cose più belle, aggradare sempre di più le sue visioni e anche quelle degli altri.
E sono proprio “gli altri” a parlare delle sue fotografie e di lui, gente comune:

<<Ci vuole un fotografo come Massimo Palmigiano per “dire” così tante cose di una donna e di un suo momento, senza inquadrarne il viso.>> (Amalia Failla, Terrasini)
<<La tua abilità mi piace e spesso nelle tue foto trovo tanta personalità, dettata da fame e passione.>> (Francesco Gentile, Catania)
<<Le tue foto parlano,raccontano storie e momenti di vita sono un continuo fondersi di idee ed emozioni legate alla voglia di scoprire la realtà circostante ma mai scontata.. Ed proprio con un click che la tua emozione rimarrà viva per sempre.>> (Federica La Mantia, Monreale)

La giornalista Nike Daidone scrive:

<<Si considera un “trasmettitore di emozioni” ed è proprio questa la definizione giusta per descrivere l’opera di Massimo Palmigiano. Le foto immortalate dagli scatti di Massimo, non riproducono semplicemente belle immagini, ma riescono a cogliere spontaneamente e creativamente, le emozioni provate al momento, particolari suggestivi, dettagli unici, sempre originali e mai scontati che riescono a trasmettere sensazioni ed emozioni che lasciano a volte senza fiato.
Le opere di Massimo parlano, ci raccontano della sua grande sensibilità nel ritrarre e riportare con passione tutto ciò che i suoi occhi recepiscono, ci parlano del suo amore per la sua bella terra di Sicilia, per le sue tradizioni, la sua arte e riescono a comunicare emozioni che vanno al di là delle immagini. Riproducono i gesti della devozione, della quotidianità, delle tradizioni, e sembra quasi guardandole, di recepire anche suoni, sapori e profumi, riuscendo a trascinarti dentro al contesto vissuto, facendoti vivere la sua stessa esperienza in interezza.
Massimo Palmigiano, di fronte ad ogni panorama, ad ogni scena vissuta riesce a cogliere spontaneamente tutto ciò di particolare e magico si possa recepire e a trasmetterlo in modo del tutto originale, un vero “trasmettitore di emozioni”.>>



Massimo Palmigiano nasce nel maggio del 1972 a Palermo, ma vive a Monreale. La fotografia lo incuriosiva particolarmente già da piccolo, la Reflex analogica di papàèstata per tutti un “sogno proibito”! Ma la sua passione in effetti, nasce dopo l’avvento del digitale, per caso, durante una vacanza.
Facendo le prime foto con una “compatta” si rende conto di avere di “punti di vista” particolari, di preferire soggetti meno scontati, di vedere le foto con geometrie piu armoniose e una luce legata piu a “uno stato d’animo”. Mai nulla di scontato insomma.
Ma è sicuramente un “fotografo” al passo con i tempi e curioso di scoprire tutto cio che il mondo della fotografia gli riserva. Nel 2009 decide,pertanto, di seguire e partecipare ad un corso di Photoshop Expert presso la Scuola Microsales a Palermo, dove affina le sue capacità, gia spigliate, nello sviluppo dei files fotografici e nell’imprimere agli stessi, l’atmosfera che più vi si addice, in base alla sua ispirazione.
Ha successivamente realizzato, iniziando per gioco, un servizio fotografico per la campagna pubblicitaria “Per gli amanti dei dettagli” per conto di Nuovi Arredi Pizzimenti nel 2009.
Nel Febbraio 2010 partecipa al Workshop fotografico “Gestione della luce in studio” con il maestro Tony Rappa.
Ma è dal 2010 che diviene fotografo ufficiale di alcune manifestazioni organizzate in Sicilia, come la manifestazione “Nel Segno di Guglielmo” che lo vede protagonista di un vero e proprio reportage, che si ripete l’anno successivo.
Nell’ambito della stessa manifestazione, si occupa anche del Concorso fotografico, nel 2010 come componente della giuria, nel 2011 come organizzatore del concorso.
Nel 2011 realizza, in collaborazione con la Fabbriceria del Duomo di Monreale, il calendario 2012 con una raccolta dei più suggestivi scatti che ha realizzato negli ultimi anni nel monumento Normanno, di bellezza unica al mondo.
Ha scattato a diverse mostre di pittura patrocinate dall’Associazione Terradimezzo Onlus.
Nel maggio 2012 partecipa alla collettiva fotografica “A FESTA RU ME PAISI”, in occasione della Festa del SS. Crocifisso a Monreale, un’esposizione di slides di foto scattate durante le precedenti edizioni della festa.
Nel Giugno 2012 realizza un intero servizio fotografico per “Najat -highereducation in oriental dance”, Festival di danze orientali a Carini (PA) con maestri di tutto il mondo.
Massimo Ama la Sua Sicilia, ma vorrebbe girare il mondo, magari in cerca di una foto ancora da scattare. 


        in collaborazione con la Confraternita del SS Crocifisso di Monreale

                      WEB: http://www.massimopalmigiano.com/

No hay comentarios:

Publicar un comentario